Il primo sensore microfluidico indossabile per misurare il pH della pelle

News Il primo sensore microfluidico indossabile per misurare il pH della pelle

L’Oréal presenta il prototipo del primissimo sensore microfluidico indossabile per misurare i livelli di pH della pelle

CES®, Las Vegas (USA), 6 gennaio 2019 – L’Oréal ha presentato oggi al Consumer Electronics Show 2019 un prototipo della più recente innovazione creata dal Technology Incubator di L’Oréal. My Skin Track pH di La Roche-Posay è il primo sensore indossabile collegato a un’App che permette di misurare facilmente i livelli di pH della pelle di una persona e creare protocolli personalizzati per l’uso dei prodotti allo scopo di migliorare la propria cura della pelle. My Skin Track pH si è aggiudicato il premio per l’innovazione “CES 2019 Innovation Award” nella categoria “Wearable Technology Products”. Questo sensore è stato sviluppato in collaborazione con La Roche-Posay, il marchio L’Oréal di prodotti dermatologici che lavora a stretto contatto con i dermatologi per sviluppare prodotti sicuri ed efficaci per la cura della pelle perseguendo l’impegno di mettere il progresso scientifico a diretto servizio dei consumatori.

“Da tempo la comunità scientifica e quella medica hanno riconosciuto l’esistenza di una correlazione tra i livelli di pH della pelle e le comuni problematiche cutanee che ogni giorno interessano milioni di persone” ha sottolineato Guive Balooch, Global Vice President di L’Oréal Technology Incubator, una divisione della Ricerca e Innovazione del colosso del beauty. “Il nostro obiettivo è utilizzare questa tecnologia all’avanguardia per fornire ai consumatori dati significativi relativi alla loro pelle, cosicché possano trovare i prodotti in grado di soddisfare i loro bisogni. L’Oréal riconosce nella salute il futuro della bellezza e si impegna a fare leva sulla tecnologia per offrire ai consumatori informazioni importanti e soluzioni efficaci”.

La scala del pH va da 0 a 14 e serve a misurare il grado di acidità o basicità. Il pH di una pelle sana è leggermente acido, con un valore tra 4,5 e 5,5. La compromissione dell’equilibrio del pH, sia a causa di fattori ambientali o condizioni patologiche sottostanti, può scatenare una risposta infiammatoria. Questo tipo di reazione può far insorgere o aggravare i comuni problemi cutanei quali secchezza, eczema e dermatite atopica. Sono milioni gli americani affetti da queste patologie, tanto che secondo le stime della National Eczema Association negli USA 1 cittadino su 10 (31,6 milioni) presenta una qualche forma di eczema.

Per un leader globale della bellezza come L’Oréal, il piccolo sensore sottile e flessibile My Skin Track pH rappresenta la nuova frontiera in fatto di tecnologia personalizzata applicata alla cura della pelle. Si tratta del primo dispositivo wearable capace di misurare i livelli di pH della pelle di una persona utilizzando la tecnologia microfuidica ed è in grado di raccogliere le tracce di sudore dai pori attraverso una rete di microcanali, fornendo un’analisi accurata del pH in 15 minuti.

A differenza delle precedenti metodologie che misuravano i livelli di pH della pelle utilizzando sistemi elettronici rigidi o grandi campioni di sudore, My Skin Track pH rileva quantità quasi impercettibili di sudore generando poi un’analisi accurata.

Il sensore fornisce precise rilevazioni del pH attraverso un semplice processo a due fasi.

1) Il sensore viene posizionato nella parte interna del braccio e indossato per 5-15 minuti, finché i due punti centrali si colorano.

 

2) Successivamente è necessario aprire l’App My Skin Track pH e fotografare il sensore. Applicando un algoritmo avanzato l’App rileva i valori del pH e la perdita di sudore che la persona ha a livello locale, ossia il tasso di perspirazione della superficie cutanea, valutando quindi la salute della pelle e fornendo consigli personalizzati per la cura della pelle e il riequilibrio del pH utilizzando i prodotti La Roche-Posay.

 

Oltre alla promessa di diventare un prodotto di largo consumo in futuro, My Skin Track pH permetterà a L’Oréal di portare avanti la sua ricerca dermatologica, contribuendo quindi allo sviluppo dei prodotti della maggiore azienda Beauty al mondo.

“Il pH è uno dei principali indicatori della salute della pelle” ha dichiarato il Prof. Thomas Luger, Responsabile del Dipartimento di Dermatologia dell’Università di Münster (Germania). “È un argomento che suscita interesse nei miei pazienti ma finora misurare il pH al di fuori di un contesto clinico è sempre stato alquanto complesso. Questo strumento è potenzialmente in grado di spingere i consumatori ad adottare routine di cura della pelle più sane e permettere alle figure mediche professionali di poter raccomandare i protocolli per la cura della pelle avvalendosi di una metodica completamente nuova”.

My Skin Track pH è stato creato da L’Oréal in collaborazione con Epicore Biosystems, leader nel settore www.loreal.it- Seguici su Twitter @Loreal italia

 

delle piattaforme microfluidiche e dei sensori indossabili morbidi. La tecnologia di Epicore Biosystems vanta oltre vent’anni di ricerca sui materiali microfluidici e morbidi condotta all’interno del Laboratorio del Professor John Rogers presso il Center for Bio-Integrated Electronics e il Simpson Querrey Institute della Northwestern University.

Epicore Biosystems è onorato di collaborare con L’Oréal, azienda esperta nella scienza della cura della pelle, per identificare nuove possibilità d’utilizzo di questa tecnologia che apre la strada a ricerche innovative e inediti approfondimenti sul pH della pelle” ha dichiarato Roozbeh Ghaffari, PhD, Co-fondatore e CEO di Epicore Biosystems.

My Skin Track pH permetterà a L’Oréal, già co-creatrice di uno studio sull’efficacia della microfluidica, di approfondire le proprie ricerche attraverso una serie di studi clinici in collaborazione con la Northwestern University. Lo scopo di questi studi è analizzare la correlazione che esiste tra il pH e l’insorgere di diverse patologie cutanee.

My Skin Track pH rappresenta l’evoluzione dell’impegno di L’Oréal nell’applicazione delle nuove tecnologie a favore della salute della pelle. A novembre 2018 L’Oréal aveva lanciato in esclusiva su apple.com e in Apple Store selezionati negli Stati Uniti un sensore UV personale, My Skin Track UV di La Roche- Posay.

“Questo nuovo prototipo rappresenta il prossimo passo nel cammino tecnologico intrapreso da La Roche-Posay nell’ambito della bellezza. Ci impegniamo per mettere il progresso scientifico a diretto servizio dei consumatori, aiutandoli quindi a prendersi cura della propria pelle nel miglior modo possibile” ha commentato Laetitia Toupet, Global General Manager di La Roche-Posay.

My Skin Track pH sarà lanciato nel 2019 inizialmente presso dermatologi La Roche-Posay selezionati negli Stati Uniti, con l’obiettivo di promuovere nuove ricerche e presentare successivamente un prodotto Direct To Consumer.

L’Oréal

Da oltre 100 anni L’Oréal si dedica alla bellezza. Con un portfolio senza pari di 34 brand internazionali, diversi e complementari, nel 2017 il Gruppo ha registrato 26,06 miliardi di euro di ricavi e conta 82.600 collaboratori in tutto il mondo. In qualità di società leader nel settore della bellezza, L’Oréal è presente in tutti i canali di distribuzione: GDO, supermercati, farmacie e parafarmacie, saloni di parrucchieri, settori Travel Retail, Branded Retail ed e-commerce.

Le attività di ricerca e innovazione, nonché un team di ricerca dedicato di 3.885 costituiscono il fulcro della strategia di L’Oréal, volta a soddisfare le aspirazioni di bellezza di tutto il mondo. L’impegno di L’Oréal a favore della sostenibilità per il 2020 “Sharing Beauty with All” fissa ambiziosi obiettivi di sviluppo sostenibile per l’intera catena del valore del Gruppo. www.loreal.it

La Roche-Posay

Raccomandata dai dermatologi di tutto il mondo, la mission di La Roche-Posay è migliorare la vita della pelle sensibile. Fondato nel 1975 da un farmacista, questo brand è presente in oltre 60 paesi nei quali offre una gamma unica di prodotti per la cura quotidiana di ogni tipo di pelle, ideati per completare il trattamento dei pazienti e promuovere pratiche corrette adatte a ogni problema cutaneo. La Roche-Posay sviluppa formulazioni partendo dalla sua acqua unica, ricca di selenio. Proprio in virtù delle sue proprietà antiossidanti e lenitive, quest’acqua è utilizzata anche presso il Thermal Center di La Roche-Posay, il primo centro termale dermatologico in Europa. I prodotti sono sviluppati utilizzando una rigida “Formulation Charter” che prevede l’utilizzo del minor numero di ingredienti in concentrazioni ottimali.

I prodotti La Roche-Posay sono inoltre sottoposti a severi test clinici relativi all’efficacia e alla sicurezza, incluso sulle pelli sensibili. Le principali linee di prodotto La Roche-Posay sono: Lipikar (pelle secca), Anthelios (fotoprotezione), Effaclar (acne) e Toleriane (pelle sensibile).

Per maggiori informazioni su La Roche-Posay visitare www.laroche-posay.us e seguire La Roche-Posay USA su Facebook, Instagram e Twitter @LaRochePosayUSA.

Epicore Biosystems

Epicore Biosystems ha sviluppato sensori microfluidici indossabili e dermocompatibili che sono in grado di analizzare i biomarcatori contenuti nel sudore, nonché la salute e le caratteristiche fisiologiche della pelle, in maniera non invasiva e in tempo reale. Fondata nel 2017 come spinoff del Center for Bio-Integrated Electronics e il Simpson Querrey Institute della Northwestern University, Epicore Biosystems ha collaborato con aziende Fortune 500, il Dipartimento per la Difesa degli Stati Uniti e primarie società di ricerca per promuovere la gestione personalizzata della cura e dell’idratazione della pelle attraverso l’applicazione di prodotti microfluidici indossabili.

Per maggiori informazioni visitare www.epicorebiosystems.com o inviare una e-mail a info@epicorebiosystems.com.

 

Contatti stampa

L’Oréal Italia S.p.A

Alessandra Sabellico

Tel. +393498012183

alessandra.sabellico@loreal.com

Più articoli

Loading